“Auschwitzland” sulla maglietta, multa da 9.050 euro alla donna

"Auschwitzland sulla maglietta, multa da 9.050 euro alla donna
©BolognaRepubblica

Auschwitzland sulla maglietta, la donna è stata condannata a pagare una multa di 9.050 euro.

Il tribunale di Forlì ha condannato Selene Ticchi a 4 mesi di reclusione, che poi si è convertito in una multa di 9.050 euro.

"Auschwitzland sulla maglietta, multa da 9.050 euro alla donna
La scritta ”Auschwitzland” sulla maglietta

La notizia è stata resa nota da ANPI nazionale sul sito Patria Indipendente.

Selene Ticchi, nell’ottobre scorso alla commemorazione della marcia su Roma di Predappio, si è presentata con addosso una maglietta nera con la scritta “Auschwitzland”.

Questo gesto suscitò molte polemiche e la donna fu denunciata per apologia del fascismo.

Dure reazioni, non solo dall’associazione dei Partigiani ma anche da Forza Nuova, di cui Ticchi si professava militante.

Secondo Daniele D’urso, l’avvocato della donna, la scritta presente sulla maglietta non rientrerebbe nella fattispecie considerata.

D’urso invita ancora una volta “a consultare e leggere attentamente l’articolo due della legge Mancino del 1993”.

Predappio: indossò maglietta con scritto “Auschwitzland”, alla donna multa da 9.050 euro

L’ex candidata sindaco di Forza Nuova, indossava la maglietta nera con la sritta Auschwitzland e l’immagine rappresentava l’entrata del campo di sterminio di Polonia. Una brutta coppia del logo della Disney.