Cina: condannata a 4 anni la giornalista che raccontò del Covid a Wuhan

Cina: condannata a 4 anni la giornalista che raccontò del Covid a Wuhan

Cina –

E’ stata condannata a 4 anni di carcere la giornalista – cittadina Zhang Zhan, per aver scritto della scoperta dell’epidemia di coronavirus di Wuhan. Le autorità cinesi la ritengono colpevole per aver “acceso litigi e provocato guai”, un’accusa frequente contro gli attivisti.

L’ex avvocato 37enne è stata arrestata in Cina nel mese di maggio ed è in sciopero della fame da diversi mesi. I suoi avvocati dicono che lei si trova in cattive condizioni di salute. Uno degli avvocati ha anche dichiarato che Zhang Zhan sembrava devastata durante la lettura della sentenza.

Come Zhang, in Cina, sono numerosi i giornalisti-cittadini che hanno avuto problemi per aver scritto su Wuhan. Non ci sono media liberi in Cina e le autorità sono note per reprimere attivisti o informatori visti come un ostacolo alla risposta del governo allo scoppio.

Cina: condannata a 4 anni la giornalista che raccontò del Covid a Wuhan

Cina: cosa ha raccontato Zhang Zhan in una video-intervista?

Prima del suo arresto, in una video intervista con un regista indipendente, Zhang ha detto di aver deciso di recarsi a Wuhan a febbraio dopo aver letto un post online di un residente sulla vita in città durante l’epidemia.

Una volta arrivata a Wuhan, ha iniziato a documentare ciò che vedeva per le strade e negli ospedali in live streaming e attraverso il suo blog. Nonostante le minacce delle autorità, le sue relazioni sono state ampiamente condivise sui social media.

Come scrive la BBC la sig.ra Zhang è scomparsa il 14 maggio secondo il CHRD. Un giorno dopo, è stato rivelato che era stata detenuta dalla polizia a Shanghai, a più di 400 miglia (640 km) di distanza. È stata formalmente accusata all’inizio di novembre. Il foglio d’accusa affermava che aveva inviato “false informazioni tramite testo, video e altri media, attraverso: WeChat, Twitter e YouTube“. È anche accusata di accettare interviste a media stranieri e di “diffondere maliziosamente” informazioni sul virus a Wuhan.

Cina: condannata a 4 anni la giornalista che raccontò del Covid a Wuhan

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.