Cometa di Natale in arrivo, il 28 dicembre occhi puntati verso il cielo

Cometa di Natale in arrivo, il 28 dicembre occhi puntati verso il cielo

Cometa di Natale in arrivo, il 28 dicembre, occhi puntati verso il cielo.

Anche se il Natale è appena passato, la prima cometa interstellare mai osservata all’interno del Sistema Solare, il 28 dicembre, passerà “vicino” alla Terra. Non sarà possibile vederla a occhio nudo, ma con un buon telescopio lo spettacolo è assicurato.

Scoperta il 30 agosto 2019 dall’astrofilo ucraino Hennadij Borisov, la cometa si chiama 2I /Borisov, è nota anche come C/2019 Q4. Come conferma l’UAI, Secondo l’UAI è il secondo oggetto interstellare osservato durante il transito nel Sistema Solare dopo l’asteroide 1I/’Oumuamua, scoperto nel 2017.

Si tratta della prima cometa interstellare mai osservata all’interno, arrivata al perielio, ovvero il punto più vicino al Sole, lo scorso 8 dicembre e raggiungerà il perigeo, il punto più vicino al nostro Pianeta, il 28 del mese, quando sarà a circa 2 UA, nonché due volte la distanza media Terra-Sole, quindi circa 300 milioni di chilometri.

Cometa di Natale in arrivo, il 28 dicembre occhi puntati verso il cielo

Come rivelano i scienziati, la coda della cometa sarebbe lunga quasi 161.000 chilometri, ovvero 14 volte più grande della Terra, mentre il suo nucleo solido è largo circa 1,6 chilometri.

Lo spettacolare oggetto celeste era stato immortalato da un gruppo di astronomi dell’Università di Yale (Connecticut, Usa) lo scorso 24 novembre con il W.M. Keck Observatory, osservatorio a due telescopi posto ad un’altitudine di 4.145 metri vicino alla cima del Mauna Kea nelle Hawaii.

Anche se la distanza non ci consentirà la visione ad occhio nudo, potremmo ammirarla con un buon telescopio.