Inditex chiuderà 1.200 negozi Zara in tutto il mondo, si concentrerà sulla vendita online

Inditex chiuderà 1.200 negozi Zara in tutto il mondo, si concentrerà sulla vendita online
© foto Firenze News

Inditex chiuderà 1.200 negozi Zara in tutto il mondo, ovvero il 16 % del totale, poiché vorrebbe dare spazio alla vendita online.

Questa decisione della multinazionale spagnola viene dopo le enormi perdite economiche, causate dalla pandemia da coronavirus.

Nonostante la sospensione dell’attività, l’88% della sua rete commerciale, il gruppo spagnolo Inditex aveva ancora 965 punti vendita attivi in ​​27 mercati in tutto il mondo alla fine del trimestre, il 30 aprile.

Nonostante il gruppo è riuscito a contenere ad un 44% il calo delle vendite rispetto a quanto è accaduto nel primo trimestre dell’esercizio precedente, ha perso 409 milioni di euro nel periodo in esame, quando nello stesso trimestre dello scorso anno aveva ottenuto un utile di 736 milioni. Ma anche a causa di un aumento delle vendite online, che nel primo trimestre dell’anno sono aumentate del 50% rispetto allo stesso periodo del 2019, nel mese di aprile del 95%.

Inditex chiuderà 1.200 negozi Zara in tutto il mondo, si concentrerà sulla vendita online

Il presidente del colosso iberico, Pablo Isla, ha interpretato gli ultimi risultati durante una conferenza con gli analisti, rivelando anche la strategia societaria al 2022: “Abbiamo profonda fiducia nel nostro business model e nel suo potenziale di crescita a lungo termine”, ha sottolineato.

Inditex: proteste dei lavoratori

Secondo Inditex, entro il 2022 avverrà la chiusura dei negozi più piccoli, che si possono sostituire con le vendite online. Le chiusure riguarderanno sopratutto Europa e Asia, ma si prevedono anche le aperture di 450 nuovi negozi più grandi.

Dopo il lockdown ci sono stata diverse manifestazioni e proteste poiché in molto hanno perso il posto di lavoro da Zara.

I protestanti hanno spiegato come Zara, approfittando della Pandemia, ha fatto licenziare 400 lavoratori dell’indotto.