Kirk Douglas: addio a ‘Spartacus’, aveva 103 anni

Kirk Douglas: addio a 'Spartacus', aveva 103 anni

Addio a Kirk Douglas, la leggenda del cinema muore a 103 anni.

La notizia è stata comunicata da suo figlio, l’attore Michael Douglas, attraverso un post su Facebook:

“E’ con grandissima tristezza che io ed i miei fratelli annunciamo che Kirk Douglas ci ha lasciati, all’età di 103 anni. Per il mondo era una leggenda, un attore dell’epoca d’oro del cinema che ha vissuto a lungo nei suoi anni d’argento, un attivista umanitario la cui dedizione alla giustizia ha indicato uno standard al quale tutti noi possiamo aspirare. Ma per me e per i miei fratelli Joel and Peter era semplicemente papà”.

Chi era Kirk Douglas?

Kirk Douglas, ovvero Issur Danielovitch, era nato da una famiglia di ebrei bielorussi immigrati negli Usa. Nonostante un ictus che aveva subito nel 1996, il grande attore aveva vissuto in buona salute.

Nella sua lunga carriera Douglas ha interpretato 75 film, guadagnando un Oscar alla carriera nel 1996 e numerose nomination.

Aveva cominciato negli anni 40 con il teatro, a Broadway. Poi nel 1941 lasciò la carriera per arruolarsi nella Marina e partecipare alla Seconda Guerra Mondiale.

Douglas sfondò con “L’asso nella manica” (1951) di Billy Wilder, in cui interpretava la parte di un giornalista senza scrupoli. 

Restano però i tre classici in cui recitò, tra ‘Sfida all’Ok Corral’, ‘Il grande cielo’ e ‘Brama di vivere’.

Ma la sua parte più famosa rimane sempre quella di “Spartacus” diretto da Stanley Kubrick.

La sua ultima partecipazione in un film risale al 2004, in ‘Illusion’ di Michael Goorjian, in cui interpretava la parte di un regista moribondo. 

Kirk Douglas: addio a 'Spartacus', aveva 103 anni