Memoriale italiano di Auschwitz inaugurato a Firenze all’Ex3

Memoriale italiano di Auschwitz inaugurato a Firenze all'Ex3

Memoriale italiano di Auschwitz è stato inaugurato a Firenze all’Ex3.

L’inaugurazione è stata svolta mercoledì 8 maggio quando il Memoriale italiano di Auschwitz è stato allestito nel museo di Gavinana.

L’opera voluta dall’Associazione nazionale ex deportati nel 1980 e installata nell’ex campo di sterminio.

Memoriale italiano di Auschwitz inaugurato a Firenze all'Ex3

Si tratta di una spirale a elica, rivestita con una tela fatta di storie, simboli e momenti di vita all’interno del campo di concentramento. Dentro la spirale si trova una passerella di legno, per poter percorrere e tornare indietro nell’orrore della Shoah.

Le autorità polacche avevano deciso di rimuovere l’opera e minacciato di distruggerla.

Memoriale italiano di Auschwitz inaugurato a Firenze all'Ex3

Il Memoriale voluto nel 1979 dall’Aned (Associazione nazionale ex deportati), un anno più tardi fu collocato nel Blocco 21 dell’ex lager nazista.

Ora, dopo quasi 40 anni, l’opera d’arte moderna ha trovato casa al Centro EX3 di Gavinana a Firenze.

Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi ha dichiarato che sono stati investiti oltre due milioni e mezzo per portare il Memoriale a Firenze.

Secondo Rossi, nei prossimi giorni saranno invitati i ragazzi delle quinte classi delle scuole superiori della Toscana per poter visitare l’opera. Per non dimenticare e conoscere cosa sia stato il fascismo e il nazismo.

“La Regione Toscana ha voluto che il Memoriale italiano di Auschwitz venisse nuovamente allestito a Firenze e lo ha reso possibile con oltre due milioni e mezzo di investimento. Nell’ultima Giunta abbiamo deciso di offrire a tutti i ragazzi di tutte le quinte classi delle scuole superiori della Toscana la possibilità di visitarlo, perché nessuno possa dimenticare o dire di non sapere cosa sia stato il fascismo e il nazismo”.