Ruth Pfau, “Madre Teresa del Pakistan”, dedicò 55anni della vita a salvare i malati di lebbra

Ruth Pfau, “Madre Teresa del Pakistan”, dedicò 55anni della vita a salvare i malati di lebbra

Ruth Pfau, “Madre Teresa del Pakistan”, oggi avrebbe compiuto 90 anni. Il medico e suora, dedicò più di 55 anni della sua vita a salvare i malati di lebbra in Pakistan.

Ruth Pfau, “Madre Teresa del Pakistan”, dedicò 55anni della vita a salvare i malati di lebbra

Ruth Pfau (Dr. Ruth Katherina Martha Pfau) fondò 157 cliniche in Pakistan, trattando oltre 56,780 pazienti malati di lebbra.

Chi era Ruth Pfau?

Ruth Pfau era nata il 9 settembre del 1929 a Lipsia, in Germania, in una famiglia protestante. Nel secondo dopoguerra fuggì dalla Germania dell’Est trovando riparo in quella dell’Ovest con la famiglia. Iniziò a studiare medicina frequentando negli anni Cinquanta l’Università di Magonza. Nel 1953 Pfau si è convertita al cattolicesimo.

Quattro anni dopo, a Parigi, Ruth entrò nella Società delle figlie del Cuore di Maria, una congregazione di suore dedicata principalmente all’istruzione e all’educazione dei giovani.

Ruth Pfau, “Madre Teresa del Pakistan”, dedicò 55anni della vita a salvare i malati di lebbra

Tante le sue missioni compiute nel sud dell’India, in parte dell’Afghanistan e in Pakistan. Pfau aveva 31 anni quando decise di dedicare la propria vita al Pakistan e alla lotta contro le epidemie di lebbra: “Non potevo credere che ci fossero esseri umani che vivevano in quelle condizioni”.

All’età di 50 anni, nel 1979, Ruth Pfau ricevette dal ministero della Salute pakistano l’incarico di Consigliere federale sulla lebbra, un riconoscimento importante e che le consentì di esplorare altre aree del Pakistan e organizzare nuovi centri di cura. Finanziò buona parte delle proprie attività grazie alle donazioni, provenienti sia dal Pakistan sia dalla Germania. Nove anni dopo l’incarico governativo, lei ricevette la cittadinanza pakistana.

Nei suoi primi 35 anni di attività in Pakistan, Pfau fu in grado di conseguire notevoli risultati nel contrastare la lebbra. La malattia fu dichiarata sotto controllo nel paese dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1996, con una riduzione da decine di migliaia di casi di lebbra all’anno a poche centinaia.

Pfau morì due anni fa, il 10 agosto del 2017 a 87 anni, per problemi respiratori.

In suo ricordo, il motore di ricerca, Google, oggi dedica il suo doodle proprio a questa grande donna missionaria.