Vaccino: il primo vaccinato contro il Covid-19 in Italia è un imprenditore cinese residente a Prato

Vaccino: il primo vaccinato contro il Covid-19 in Italia è un'imprenditore cinese residente a Prato

Vaccino: un imprenditore residente a Prato è il primo vaccinato contro il Covid-19. Si chiama Wu Yang, 42 anni, vive a Prato in Toscana, dove risiede la più grande comunità cinese d’Europa.

Secondo La Nazione Yang, insieme a sua moglie, si è messo in lista di attesa per la vaccinazione in Cina. Come spiega lo stesso imprenditore, nel mese di agosto, si sono messi in lista per la sperimentazione del vaccino Sinovac e solo a settembre sono stati chiamati per vaccinarsi. La loro vaccinazione anti Covid-19 all’ospedale di Wenzhou.

Yang: “In agosto mi sono messo in lista per la sperimentazione del vaccino Sinovac e a settembre mi hanno chiamato. Sono pochissimi i connazionali che si sono sottoposti al vaccino, poiché il biglietto aereo costa circa 4mila euro, un viaggio con tutta la famiglia è molto oneroso”.

Secondo alcune voci, a Prato sono in pochi i cittadini cinese che si ammalano poiché si parla di una vaccinazione di massa in Cina.

Un argomento che è stato trattato anche in un servizio di Striscia la Notizia, facendo riferimento al basso numero dei contagiati tra la comunità cinese di Prato.

Durante l’estate sono stati in pochi a vaccinarsi, poiché la vaccinazione era limitata ed era ancora in fase sperimentale.