Virginia: l’uomo che ha ucciso i colleghi lavorava da 15 anni nel dipartimento

Virginia: l'uomo che ha ucciso i colleghi lavorava da 15 anni nel dipartimento

Virginia Beach, continuano le indagini delle autorità per capire le ragioni di questa ennesima strage a colpi di arma da fuoco.

Virginia: l'uomo che ha ucciso i colleghi lavorava da 15 anni nel dipartimento

Durante una conferenza stampa, il comandante della polizia, James Cervera, ha mostrato i volti delle 12 persone che persero la vita durante la sparatoria.

Virginia: l'uomo che ha ucciso i colleghi lavorava da 15 anni nel dipartimento

Cervera ha anche pronunciato il nome della persona che ha aperto fuoco, Dewayne Craddock, sottolineando che lui era un ingegnere che si occupava di servizi pubblici. Secondo il comandante, Craddock lavorava nel dipartimento da 15 anni.

Virginia Beach: uccide 12 colleghi ferendone altri quattro

L’assalitore di 40 anni è entrato negli uffici dove aveva lavorato per diversi anni, prendendo d’assalto l’edificio e “ha sparato immediatamente su tutte le vittime”.

E’ successo venerdì 31 maggio nella città americana di Virginia Beach, costa est degli Stati Uniti, dove rimasero uccise 12 persone e ferite altre quattro.

Virginia: l'uomo che ha ucciso i colleghi lavorava da 15 anni nel dipartimento

Tra i feriti, salvo grazie al giubbotto antiproiettile, c’è anche un agente di sicurezza. Il responsabile di questa strage poi individuato dalla polizia e durante un prolungato scontro a fuoco, è rimasto ucciso.

Dopo la strage, il presidente americano Donald Trump ha scritto su Twitter, dove ha espresso il cordoglio per la vicenda. Trump non ha fatto nessun riferimento per quanto riguarda il tema del controllo sulle armi negli Stati Uniti.

Da inizio di questo ano, sono state 150 le sparatorie di massa negli Stati Uniti.